Chi siamo
News
Siti partner
Collaborazioni
Tripadvisor
Esposizioni

News



 

Cena di Capodanno 2014



Antipasto

Baccalà con polenta, insalata di mare
polpettine di gamberi

Primo
Linguine all’astice
Gnocchetti con broccoletti e vongole

Secondo
Grigliata di calamari, gamberi e tonno

Contorno
Parmigiana di zucchine
Tortino di patate 

Sorbetto al limone
...e a mezzanotte
Cotechino con lenticchie
Pandoro e spumante

Acqua e caffè

Prenotazione obbligatoria
Menù di carne su prenotazione
Prezzo 50 €



 



Aprile > Settembre 2013

 

Natura a soqquadro

 

Stefano Pepè Sciarria

 

 

 






CAPODANNO 2013











Novembre 2012

 

Ritorni

 

Stefano Azzena

 

 







Ottobre 2012

 

Visioni in transito

 

Alessandro Crapanzano






Visioni in transito mette in mostra una serie di foto scattate a maggio nella baia di Arcachon in Francia e a fine agosto ad Agrigento in Sicilia nel 2010. Create nel momento in cui nel cielo transitava Saturno sul mio Sole-Plutone natali. Le foto non nascono nell'ottica di un progetto precostituito, ma da un bisogno forse inconscio, e sono dominate da conflitti tra luce bruciata e nero bruciato (antitesi Sole-Plutone). Il viaggio, in entrambi i casi, è servito per soddisfare l'impellente bisogno di un percorso interiore teso a dipanare la rete di pensieri.





Settembre 2012

 

Pensiero e azione

 

Carla Barrale




Carla Barrale, artista figurativo, esplora la dimensione della contemporaneità sperimentando soluzioni originali ed eterogene attraverso l’utilizzo delle diverse tecniche artistiche: dall’olio all’acrilico.
Un cromatismo fantastico con figure uscite come da una creazione della mente più che dal reale.
I soggetti del suo universo pittorico sono donne, volti, feticci del desiderio ma anche icone dei nostri giorni.
Il trasformarsi dell’opera, pennellata dopo pennellata, trasmette, in ogni lavoro, sensazioni di...
verse mescolate a note musicali e poesie in un secchio di colori.
Nella sue opere cerca di esprimere la coscienza delle cose, rielaborando visioni emozioni e ricordi del suo vissuto per arrivare ad una realtà universale che tutti possano condividere.
Spesso cimenta nella pittura soggetti diversi per cercare una nuova strada espressiva e una nuova tecnica artistica.
PRINCIPALI MOSTRE:
Roma. IL TRITTICO ART MUSEUM - Evolution of Art Talents
Roma. TORNATORE ART GALLERY - Heart in Art
Roma. TORNATORE ART GALLERY - Amor per Roma
Roma. CASSIOPEA- Le stanze di Venere
Roma. CASSIOPEA - Armonie d’Amore nell’Arte
Roma. STUDIO D’ARTE SANT’AGATA - Dal Figurativo alle nuove tecniche dell’Arte
Roma. STUDIO LOGOS - Femminile plurale , 3° biennale delle donne
Roma. GALLERIA ASTROLABIO





Giugno > Agosto 2012

 

Over the raimbov

 

Rachael Pollard








Maggio 2012

 

Risonanze

 

Vincenza De Petrillo






Vincenza De Petrillo, laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne diplomata grafologa, è “artista” senza scuola… autodidatta. Le prime esposizioni a cui ha preso parte sono state quelle organizzate da grafologi artisti-per-diletto nell’ambito del progetto penna&pennello. Successivamente, ha partecipato alle seguenti rassegne artistiche:
2007 “Riflessioni di Pace”, Chiesa del Santo volto, Roma – 2008 “Artisti a Confronto per un Mondo Sostenibile”, Park Life, Nuova Fiera di Roma – 2008 “Dedicato alle Donne”, Il Mitreo, Roma – 2008 “Incontro con gli artisti di Art Arvalia”, Piazza Lorenzini, Roma – 2008 “Omaggio a Puccini” Grand Hotel Gianicolo, Roma – 2008 “L’Incontro”, Palazzo Valentini, Roma – 2008 “Linee, Forme e Colori di Arvalia” e 2011 “Il giardino dell’anima”, Biblioteca G. Marconi, Roma – 2012 “Oltre il segno”, Il Mitreo, Roma.
“Anni fa, ho avvertito, del tutto inaspettatamente, la voglia di comprare tele e colori. Non so, in tutta franchezza, se sono un’artista ma so che mi sento contentissima quando ho la tavolozza in mano” (vdp)

Vincenza De Petrillo Piazza Augusto Lorenzini, 30 – 00149 Roma
vincenza.depetrillo@tiscali.it 
www.angolocurvo.com
www.artarvalia.it




Aprile 2012

 

Abstract

 

MASSIMO SALVADORI, BIELO’, STANLEY TOMSHINSKY, SILVANO SPESSOT, GIUSEPPE AMADIO, LUCIANO SOZIO, FRANCO COSTALONGA, STEFANO PEPE’ SCIARRIA








Marzo 2012

 

Relazioni interpersonali

 

Emanuela Comito







Assumendo il gesto come connotazione precipua del suo fare pittorico, Emanuela Comito mira a discostarsi da diretti riferimenti figurativi, giocando con l’espressività dei colori, del segno delle paste e dei materiali impiegati.
In mostra è presente una selezione di lavori che segnano l'evoluzione da una primitivo studio del supporto, ad una vera e propria RELAZIONE con l'opera.
Il colore diventa strumento per dare vita a delle forme già racchiuse nella materia.
L'artista instaura così con l'opera un sentimento mistico e interpersonale che porta ad una sempre maggiore sintesi formale e cromatica.




14 Febbraio  2012

 

San Valentino








Febbraio  2012

 

Frammenti D'infinito

 

Cristina Valerio


 

 

Il Kunstmarchen, la fiaba d’arte, è quel genere letterario nato in Germania dai racconti popolari che diventa la forma espressiva di un’epoca e sintetizza il clima di un ambiente dove il sogno e la fantasia sono i filtri con i quali reinterpretare il reale: Goethe, Novali...s, Tieck, i fratelli Grimm ne sono i precursori; Schlegel, Hoffmann, von Armin, Fouqué, Eichendorff i massimi esponenti.
(...) In questo contesto si inseriscono le opere di Cristina Valerio che cerca sulla tela la favola, la sua grammatica visiva è fatta pertanto di visioni che nascono da un modello idealizzato dell’arte e della vita: i fiori, le sfere, i pianeti formano un universo onirico dove si muovono esili figure stilizzate, ieratiche come idoli indiani e innocenti come progenitori biblici. Ciò che viene raccontato nella bidimensionalità dell’impianto è l’inconsistenza del sogno e la precarietà del sonno pertanto spesse volte le figure sono instabili; l’incertezza delle pose non è altro che la provvisorietà della loro condizione destinata a passare col mutare degli elementi. Se l’arte è illusione, il sogno lo è ancora di più e il marchen dell’artista diventa nostalgico, estremo tentativo di accogliere il meraviglioso che è nella realtà quotidiana. In quest’ottica anche gli oggetti più comuni diventano elementi magici, teosofici, incantati. In tutto questo la figura femminile assurge a ruolo di protagonista in quanto creatura soprannaturale che tenta col suo amore di dischiudere all’uomo, essere razionale e legato alla materia, le porte di una possibile armonia. Per far questo la donna diventa lunare, diafana, legata al mutare della luce e della consistenza. Graficamente tale visione si traduce in uno stile narrativo e pulito, didascalico ma mai naif, figurativo ma mai condizionato dalla pesantezza del corpo in quanto è la leggerezza che rende accettabile l’oscurità: cieli che mutano dalla luna le varie tonalità, sfondi liquidi, figure monocromatiche arricchite da arabeschi a rilievo, pennellate leggere. Nelle ultime opere, inoltre, si nota anche una diversa consapevolezza della superficie con lo spazio interno che cede e la tela che si arricchisce di interventi polimaterici (fili e stoffe) capaci di restituire, visivamente, la frammentarietà del racconto e la lontananza dal reale: “Poiché nel sogno nulla di reale attira su di sé la nostra attenzione, nella incessante occupazione della nostra fantasia perdiamo la memoria della realtà; dietro di noi si è spezzato il filo che ci ha guidato attraverso il misterioso labirinto; e alla fine ci abbandoniamo completamente all’incomprensibile. Allora il meraviglioso si fa per noi comune e naturale”
Tommaso Evangelista
(Critico e Storico dell’Arte)


BIOGRAFIA

Cristina Valerio, pittrice molisana, consegue la Maturità d’Arte Applicata presso l’Istituto Statale d’Arte “G. Manuppella”.
Continua i suoi studi artistici frequentando l’Accademia di Belle Arti di Urbino diplomandosi in Pittura. La sua formazione avviene sotto la guida di vari artisti Omar Galliani, Elio Marchergiani, Bruno Ceccobelli.
Dal 2003 al 2006 è responsabile artistico del laboratorio di ceramica “La Fabbrica Delle Idee” ed insegna come Maestro d’arte in vari centri della sua città. Consegue numerosi attestati di specializzazione in campo pittorico che le permettono di poter insegnare in corsi di pittura e scultura anche presso le città di Roma, Urbino, Ravenna, Bologna.
Scrive recensioni su diversi artisti, articoli sull’arte e pubblica la prima parte della sua tesi: “Alle origini dell’arte – il primitivismo nel moderno e contemporaneo”.
Collabora alla Rivista Culturale “Sentieri Molisani” (organo ufficiale dell’Accademia Internazionale di Belle Arti, Lettere e Scienze Lucia Mazzocco) scrivendo per artisti locali e nazionali e pubblicando le proprie opere.
Nel 2008 cura il catalogo della mostra Il doppio e la metà.
Nell’anno 2009 cura l’evento artistico-culturale Tra sogno e realtà presso l’Officina della Cultura di Isernia. Espone in numerose città italiane e all’estero.
Vive e lavora ad Isernia.

PRINCIPALI MOSTRE:

●ROMA - Ristorart - Frammenti d’Infinito PERSONALE DI PITTURA
●PESCHE - La Famiglia in Vetrina (impressioni contemporanee sul concetto di unione a cura del critico d’arte Tommaso Evangelista in
collaborazione con la galleria d’arte contemporanea Termoli (CB)
●ISERNIA - Luci e Colori COLLETTIVA D’ARTE CONTEMPORANEA
●PESCHE Quelli Che Vanno collettiva d’ARTE CONTEMPORANEA (a cura del critico d’arte Tommaso Evangelista in collaborazione con la
Galleria d’Arte Contemporanea Officina Solare Termoli (CB)
●VENAFRO - PERSONALE DI PITTURA presso Le Mele Blu
●TERMOLI - Galleria d’Arte Officina Solare Il Marchen Dal Molise Valerio\Serricchio a cura del critico d’arte Tommaso Evangelista
●CAPRIATI A VOLTURNO - PERSONALE DI PITTURA durante la seconda edizione del Festival StartArt
●TERMOLI - "ANCORA UNITI" esposizione d’arte contemporanea patrocinata dal comune di Termoli in collaborazione con la Galleria d'Arte
Officina Solare.
●ISERNIA - “Arte in comune” Chiostro S.Francesco (comune di Isernia)
●PESCHE - La Famiglia in Vetrina (impressioni contemporanee sul concetto di unione a cura del critico d’arte Tommaso Evangelista in
collaborazione con la Galleria d’Arte contemporanea Officina Solare Termoli (CB))
●ISERNIA - Ebbrezze XXIX edizione della mostra d’arte contemporanea
●ROMA - La donna nell’arte Galleria d’Arte Moderna SESTO SENSO (catalogo a cura del critico d’arte Paolo Meneghetti)
●ROCCHETTA AL VOLTURNO - Universi personale di pittura presso i locali del comune
●GUGLIONESI - Nel Segno Del Bambino a cura del critico d’arte Tommaso Evangelista collettiva d’arte contemporanea presso i locali del
comune
●CAPRIATI AL VOLTURNO - Personale di pittura presso i locali comunali durante la manifestazione START ART
●ISERNIA - Mostra d’arte contemporanea “ Tra sogno e realtà” evento culturale (arte, musica, danza contemporanea, letteratura e cinema
d’autore) a cura di CRISTINA VALERIO, patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Isernia
●ROMA - Mostra internazionale d’arte contemporanea: Sensazioni Monocrome Caffè Letterario
●MACCHIAGODENA - “ALCHEMAX LIVE” (spettacolo di pittura creato dal vivo con utilizzo di musica elettronica) presso lo spazio Hangar
●CAMPOBASSO - Personale di pittura e scultura “ Il Doppio e la Metà” (mostra itinerante) presso la Caserma Gabriele Pepe (SEDE DEL
COMANDO MILITARE ESERCITO MOLISE)
●ISERNIA - Personale di pittura e scultura “ Il Doppio e la Metà” (mostra itinerante)
●CASERTA - Collettiva di pittura e grafica presso il centro comunità “Caserta città di pace”
●MONZA - Esposizione permanente dell’opera L’attesa, presso il Museo di Arte Contemporanea Barindelli di Monza (catalogo Mondadori a cura
del critico d’arte LUCIANO CARMEL)
●ISERNIA - Collettiva di pittura, grafica, scultura in collaborazione con l’Istituto Statale d’Arte di Isernia presso i locali del centro storico.
●URBINO - Esposizione presso i locali dell’Accademia di Belle arti di Urbino
●URBINO - Collettiva sul tema “Angeli” dedicata a P. Guidi
●URBINO - Performance dal titolo “Pittura Dal Vivo” ideata e realizzata con la collaborazione di quattro artisti nella fortezza Albornoz.



 


Gennaio  2012

 

Gatti in posa

 

Valentina Pierella, Ivo Santolamazza

 


 

Gatti in Posa

“Il più piccolo dei felini, il gatto, è un capolavoro”  Leonardo da Vinci
Animale enigmatico e indecifrabile, il gatto è il felino di maggior successo di tutti i tempi. Per artisti e scrittori, oltre che compagno, è stato, ed è, fonte inesauribile di ispirazione.
"La vita con un gatto ripaga", scrisse un giorno il grande poeta Rainer Maria Rilke. E non solo lui, perché questa straordinaria creatura ebbe il dono d'influenzare la vita e l'opera degli artisti che lo hanno accolto e amato. Renoir, Manet, Tiziano, Goya, Balthus, Rousseau, sono solo alcuni dei grandi artisti che non hanno potuto fare a meno di rappresentarli nelle proprie opere.
In questa mostra due giovani pittori, Ivo Santolamazza e Valentina Pierella, si cimentano nella difficile arte della riproduzione pittorica del gatti.
Ivo  prova ad esprimere l'eleganza e la sinuosità del felino con tratti densi e corposi, linee indefinite, corpi irreali, nel tentativo di fondere idea ed essenza.
Valentina sceglie un linguaggio più tradizionale e cerca di rubare l’anima del gatto tentando di penetrare nei suoi occhi “misti d’agata e metallo” come li definisce Baudelaire.

 




Dicembre 2011